Tromba d’aria a Treviso: grandine e alberi sradicati a Zenson

Tromba d'aria Treviso

A pochi giorni dal vortice che ha colpito Fiumicino, provocando la morte di una donna di 26 anni, una tromba d’aria si è abbattuta sulla provincia di Treviso. Una violenta ondata di maltempo ha interessato diversi comuni della zona. Particolarmente grave è la situazione a Zenson di Piave, dove i forti venti e i rovesci hanno sradicato alberi e scoperchiato case. L’intero Comune è attualmente isolato: manca sia la corrente elettrica che la linea telefonica.

Tromba d’aria a Treviso

La tromba d’aria e gli altri episodi di maltempo che hanno interessato la provincia di Treviso e i comuni della Marca hanno provocato gravi disagi al traffico locale. I Vigili del Fuoco hanno effettuato numerosi interventi a Villorba, Carbonera, Castelfranco, Vedelago, Quinto, Silea, San Biagio di Callalta, Pederobba e Salgareda. Nella maggior parte dei casi, le squadre dei pompieri hanno tagliato alberi ed effettuato prosciugamenti nei terreni colpiti da precipitazioni particolarmente intensi. Un albero è stato sradicato ed è caduto nei pressi della caserma dei Carabinieri di Spercenigo. Numerosi platani si sono abbattuti sulla provinciale 57.

Donna morta a Fiumicino

Mercoledì 31 luglio si sono svolti i funerali di Noemi Magni, la donna morta nella sua auto travolta dalla tromba d’aria che ha colpito Fiumicino. La sua Smart è stata sollevata dal forte vento, finendo contro un guard rail. Al termine della funzione, le ceneri di Noemi sono state sparse nel mare presso Focene. Il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ha dichiarato il lutto cittadino.