Tromba d'aria a Pantelleria, sull’isola ora si contano i danni

Si contano i danni sull'isola di Pantelleria colpita ieri da una tromba d'aria che ha causato 2 morti e nove feriti, di cui quattro in gravi condizioni. Sull'isola vigili del fuoco e volontari del gruppo comunale di Pantelleria hanno lavorato sino a tarda notte per rimuovere dalla strada alberi, cavi elettrici e pali della luce divelti dal forte vento che si è abbattuto sulla zona di Campobello.

Continua senza sosta anche l’attività dei Carabinieri. Questa mattina, insieme ai Vigili del Fuoco in possesso di un drone termico e della Protezione Civile, avendo avuto la certezza che non vi fosse nessun disperso, è iniziata l’ispezione per cercare di quantificare i danni.

Tante attestazioni di solidarietà per l'isola. "Sono sgomento per la tragedia che si è abbattuta ieri sera sull’isola di Pantelleria ed esprimo il mio cordoglio e quello dell’intera Assemblea regionale siciliana a tutta la cittadinanza. Siamo vicini ai familiari delle vittime e dei feriti che hanno avuto la sventura di trovarsi al centro di questa calamità" ha detto il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè. Vicinanza e cordoglio anche dal segretario del Pd Sicilia Anhony Barbagallo e dal presidente della direzione regionale dem Antonio Ferrante che ieri sera hanno definito "drammatiche" le notizie che arrivavano dall'isola. "Il M5S all'Ars è vicino alle famiglie dei morti e ai feriti - ha detto il capogruppo del Movimento all'Ars Giovanni Di Caro - Grande vicinanza e solidarietà anche a tutta la comunità isolana e al sindaco Vincenzo Campo".

"Ancora una tragedia, ancora vittime del clima sempre più estremo, anche e soprattutto nel Mediterraneo - ha sottolineato la deputata regionale dei Verdi Valentina Palmeri - Mentre esprimo, anche a nome dei Verdi, il mio cordoglio e la vicinanza alle famiglie e alla comunità di Pantelleria, non posso non rivolgere un appello alla politica a tutti i livelli perché si rifletta sulle nostre responsabilità, su quanto abbiamo fatto e quanto possiamo e dobbiamo fare perché si inverta la rotta, affinché non si sottovaluti più la gravità della questione ambientale e non si ripetano più queste tragedie".

Anche il sindaco di Lampedusa Totò Martello si è stretto intorno alla comunità di Pantelleria: "Le notizie e le immagini che arrivano da Pantelleria sono impressionanti. Alle famiglie delle vittime va il più profondo cordoglio da parte mia e della comunità di Lampedusa e Linosa. Al sindaco Vincenzo Campo ed alla popolazione dell’isola colpita da questa drammatica calamità naturale, ed in particolare alle persone che sono rimaste ferite, va la nostra vicinanza e solidarietà".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli