Link-Tropea Communication Meeting, orchestra dell’Amerigo Vespucci tra protagonisti

(Adnkronos) - L’orchestra Amerigo Vespucci ha incantato con la sua musica il pubblico dell’anfiteatro del Porto di Tropea, durante la serata conclusiva dell’evento “Link, Tropea Communication Meeting”. Uno dei momenti più emozionanti della serata è stata la consegna di alcuni libri da parte di Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro ai ragazzi dell’orchestra. Si tratta di un riconoscimento culturale per l’Istituto comprensivo di Vibo, che da lungo tempo collabora con il Gruppo Pubbliemme, sostenendo iniziative e campagne di sensibilizzazione.

Attilio Nostro, vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, ha dato un riconoscimento speciale, con la targa del progetto “La CalabriaVisione”, alla dirigente scolastica Maria Salvia, la preside rivoluzionaria del Vespucci, che nemmeno il pensionamento potrà separare dalle vite e dalle attività culturali di docenti e alunni della scuola, da lei sentiti come membri di una famiglia. Il suo è un esempio di integrazione, ammirato anche al di là della realtà calabrese.

Un’altra guida importante per i giovani nel settore dell’educazione musicale è il prof. Andrea Mamone, vicepreside dell’istituto, che dirige l’orchestra e che ha ricevuto dal piccolo Antonio, figlio di Domenico Maduli e Maria Grazie Falduto, rispettivamente Presidente e Direttore generale del Gruppo Pubbliemme-Diemmecom-Network LaC, due bacchette d’argento, realizzate dal maestro Michele Affidato. I ragazzi del Vespucci suonando Libertango, La marcia trionfale della Aida e l’assolo “Believer” degli Imagine Dragons, eseguito alla batteria da Antonio Maduli, sono stati in grado di narrare, attraverso il linguaggio musicale, un nuovo modo di intendere e vivere la Calabria: una visione differente, ma anche una prospettiva futura da costruire nella realtà concreta di ogni giorno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli