Troppa euforia a Liverpool: supporters dei Reds colpiscono con fuochi d'artificio edificio Unesco

tifosi liverpool incendiano grattacielo

In un video che circola sui social, si vedono centinaia di migliaia di tifosi del Liverpool che incendiano con fuochi d’artificio il Royal Liver Building, storico grattacielo di inizio Novecento. Il sindaco della città sta pensando di imporre il coprifuoco, per evitare che la città possa rilevare un’impennata nei contagi nelle prossime settimane.

Liverpool, tifosi in festa incendiano grattacielo

Il Liverpool ha ottenuto la storica vittoria della Premier League dopo ben 30 anni, ma i tifosi in città sembrano aver perso la concezione della situazione sanitaria, come immortalato in un video su Twitter in cui si vedono centinaia di migliaia di supporters dei Reds mentre incendiano un grattacielo.

I tifosi fanno partire dei fuochi d’artificio verso il Royal Liver Bulding, grattacielo dei primi anni del Novecento che risulta patrimonio Unesco. A far adirare il sindaco della città Joe Anderson è però il mancato mantenimento del distanziamento sociale previsto dalle leggi britanniche. Per questo motivo il primo cittadino starebbe pensando di istituire il coprifuoco, per evitare che il numero dei contagi possa salire vertiginosamente a causa dei numerosi assembramenti avvenuti in città dopo la vittoria del Liverpool.

Covid ancora vero rischio

Ci sono chiaramente troppe persone intossicate e che causano comportamenti antisociali in tutto il centro città“, ha detto il sindacoAnderson nel suo messaggio. “Per favore, vi esorto a lasciare il centro città, ora non è sicuro. La polizia agirà contro le persone che non obbediscono alle regole. Il Covid-19 è ancora un vero rischio“.

Messagio corroborato dall’appello lanciato dal responsabile della metropolitana regionale Steve Rotherham: “Nessuno è più preparato di me nel vedere di nuovo i campioni del Liverpool, ma questo è pericoloso. Centinaia di persone sono già morte nella nostra regione a causa del coronavirus. Fino a quando non è sicuro per noi riunirci, per favore festeggiate a casa”.

In seguito è arrivato anche il messaggio ai tifosi da parte del Consiglio comunale: “Le celebrazioni continuano per la seconda serata a Liverpool, ma per favore ricorda che # Covid-19 rappresenta ancora una minaccia. È fondamentale mantenere le distanze dagli altri che non sono in casa”.