Troppe proteste, Johnson rinuncia a conferenza stampa a Lussemburgo -2-

Bea

Roma, 16 set. (askanews) - Bettel ha lasciato il palco tra gli applausi dei manifestanti, mentre Downing Street ha dovuto precisare che il governo di Lussemburgo non ha accolto la richiesta di Londra di tenere la conferenza stampa al chiuso, invece che all'aperto davanti al palazzo degli uffici del premier.

Johnson ha affidato la sua versione a un filmato per le tv britanniche, sostenendo che c'è "giusto il tempo" per trovare un accordo tra Regno unito e Ue prima del 31 ottobre, data nel quale la Brexit avverrà comunque, ha ribadito, nonostante una legge del parlamento di Lonsra che lo vincola a chiedere un rinvio. Comentando la volontà di Johnsopn di violare la legge, Bettel ha detto in conferenza stampa che "in lussemburgo questo non succederebbe". Oggi a Lussemburgo Johnson ha visto anche il residnet della Commissione Ue Jean-Claude Juncker. Al termine dell'incontro la Commissione ha fatto sapere di non aver ancora ricevuto proposte da Londra in grado di sbloccare l'impasse negoziale sulla Brexit.