Trova una bomba in spiaggia e la porta ai genitori

bimbo trova bomba in spiaggia
bimbo trova bomba in spiaggia

Un bimbo ha trovato uno strano oggetto arrugginito in spiaggia e, incuriosito, lo ha immediatamente portato ai genitori: si trattava di una bomba.

Bimbo trova una bomba in spiaggia

Il bambino si è presentato di fronte a mamma e papà con uno strano oggetto arrugginito in mano, ma hai genitori è bastato un istante per capire che si tratta di un vecchio ordigno esplosivo. È successo nel tardo pomeriggio di giovedì 2 giugno, nella zona di via Tavine a Salò, in provincia di Brescia.

I due adulti, allarmati, hanno subito contattato i Carabinieri, allertando tutta la riva del lago di Garda. Fortunatamente non è stata innescata una possibile esplosione. Con tutta probabilità la bomba risale alla Seconda Guerra mondiale.

L’arrivo dei Carabinieri e delle squadre di artificieri

I bagnanti sono stati fatti allontanare, e la porzione di spiaggia del ritrovamento è stata recintata, interdetta al pubblico e messa sotto stretta sorveglianza per parecchie ore. Sul posto, oltre ai Carabinieri e alla Polizia Locale, sono intervenuti anche gli artificieri del genio guastatori di Cremona.

Al termine delle dovute verifiche è emerso che si è trattato di una bomba a mano che risaliva a oltre 70 anni fa. Durante questi momenti, si è proceduto alla sua rimozione, con tutte le misure di sicurezza del caso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli