A trovare il corpo un collega che doveva subentrarle nella cabina di controllo di Lavagna

·1 minuto per la lettura
Lorena Montano
Lorena Montano

Dolore e sconcerto a Bonassola, in Liguria, Lorena Montano è morta a 60 anni a seguito di un malore fatale mentre lavorava in stazione. Spiegano i media che a A trovare il corpo della dipendente di Rfi è stato un collega che doveva subentrarle nella cabina di controllo di Lavagna, dove Lorena prestava servizio.

Lorena Montano morta mentre lavorava in stazione: l’arrivo del collega e la scoperta del corpo

La donna infatti era adibita a mansioni gestionali della cabina di controllo ed intorno a mezzogiorno il collega si era presentato ed aveva fatto la macabra scoperta. L’ipotesi più accreditata è che la povera 60enne abbia perso la vita a seguito di un malore improvviso durante il turno di lavoro mentre era sola.

Lavorava a Lavagna, Lorena Montano morta davanti ai comandi

Secondo quanto trapelato il corpo di Lorena era riverso sul pavimento della postazione non distante dai comandi. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli agenti della Polizia Ferroviaria unitamente ai carabinieri della compagnia di Sestri Levante ed a i soccorritori del 118.

Autopsia sul corpo di Lorena Montano morta mentre lavorava per Rfi

Purtroppo il medico del team di soccorso ha potuto solo constatare il decesso della 60enne ed avvisare medico legale e magistrato di turno. Sul corpo di Lorena è stata disposta un’autopsia che servirà a chiarire cause e dinamiche della morte. La salma della lavoratrice è stata stata trasferita nei locali dell’obitorio dell’ospedale di Lavagna a disposizione dell’autorità giudiziaria. Lorena lascia una figlia che vive nello spezzino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli