Trovata morta in casa la pm di Lecco Laura Siani

Una veduta dell'Alto Lario, in una immagine di repertorio. Ha stuprato la moglie con un gruppo di amici e picchiato il figlio. Un uomo di 40 anni, residente in un paese dell'Alto Lario, è finito in carcere con l'accusa di violenza di gruppo sulla moglie dalla quale si era appena separato. L'inchiesta è scattata con la denuncia della donna e la Procura di Lecco che ha coordinato le indagini ha chiesto e ottenuto dal Gip del tribunale di Lecco l'arresto del 40enne che ora è sotto sorveglianza nel carcere di Lecco. ANSA/MATTEO BAZZI (Photo: ANSA)

È stata trovata morta la scorsa notte nella sua abitazione in centro a Lecco, il sostituto procuratore Laura Siani, 44 anni, in servizio alla Procura di Lecco dalla scorsa primavera. In base ai primi rilievi, l’ipotesi più plausibile con le circostanze, sembra essere quella di un gesto volontario. 

Originaria di Mandello del Lario, in provincia di Lecco, il magistrato era figlia del noto musicista Dino Siani, scomparso nel 2017 e noto al grande pubblico, nonché sorella di Giorgio Siani, ex sindaco di Mandello. Prima di arrivare a Lecco era stata in servizio a Palermo e prima ancora a Lodi.

La salma è stata trovata la scorsa notte su segnalazione di un vicino di casa. Sono intervenuti il procuratore capo Antonio Chiappani con i suoi più stretti collaboratori e i carabinieri.
Sono ancora in corso indagini per risalire alle esatte modalità e cause dell’accaduto.

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.