Trovata morta nel parco, compagno dorme abbracciato alla vittima

omicidio

Ritrovata morta a Nago-Torbole (Trento) una donna di 43 anni. Sul corpo evidenti segni di lesioni. Ad allertare i carabinieri il compagno della vittima, che avrebbe passato tutta la notte accanto alla salma della fidanzata.

Omicidio a Nago-Torbole

E’ giallo sulla morte di una donna in Trentino. Il corpo della 43enne è stato rinvenuto nella mattina di giovedì 5 settembre 2019 nei pressi di un locale pubblico di Nago-Torbole, piccolo comune nella provincia autonoma di Trento, nella valle Alto Garda e Ledro.

Sui contorni della vicenda gli inquirenti mantengono ancora il più stretto riserbo ma in base alle prime informazioni le forze dell’ordine stanno indagando per omicidio. Sembra infatti che sul cadavere della donna, originaria di Rovereto, ci siano evidenti segni di lesioni.

Il compagno dorme vicino alla salma

Ad allertare per primi i carabinieri è stato il compagno della 43enne. Stando alle ricostruzioni pubblicate dal quotidiano L’Adige, la donna avrebbe trascorso la serata di mercoledì con l’uomo. Qualche testimone pare che abbia riferito che la coppia ha poi iniziato a litigare in maniera violenta.

Ancora da accertare che cosa sia accaduto nelle ore successive. Sembra però che il compagno della vittima abbia dormito nei pressi della salma tutta la notte, prima di allertare all’alba il 112. L’uomo, forse in stato confusionale, pare che abbia spiegato di essersi accorto che della morte della fidanzata solo quando si è svegliato.

Il corpo della 43enne è stato ritrovato in un parco terrazzato. Sul posto, oltre alla scientifica, si è recato anche il magistrato di turno e il medico legale.