Trovati oltre 760 chili di cocaina su una spiaggia in Francia

mistero in spiaggia

Un caso degno dei migliori investigatori della letteratura. Sulla costa occidentale della Francia, residenti e turisti hanno trovato in spiaggia diversi pacchetti avvolti in involucri sigillati. Tutti avevano all’interno lo stesso contenuto: cocaina purissima.

I primi sacchetti trovati risalgono alla metà di Ottobre 2019, ma sono continuati ad apparire fino al mese di Novembre. Per questa ragione, le autorità di polizia locale hanno deciso di rafforzare i controlli sul territorio e vietare le spiagge in diversi comuni della zona. I funzionari delle città costiere di Lege-Cap Ferret, Naujac, Lacanau , Le Porge, Hourtin e Arcachon, infatti, da domenica 10 Novembre, hanno chiuso l’accesso alle loro spiagge. Questo per consentire ai gendarmi e alla polizia municipale di continuare la ricerca di altri pacchetti o qualsiasi informazione utile.

Mistero in spiaggia: sacchetti di cocaina dal mare

Le autorità francesi hanno calcolato che in meno di un mese, sulla costa, siano approdati oltre 760 chilogrammi di droga composta da cocaina pura all’83%. La Polizia non esclude che qualche sacchetto sia stato portato via da qualcuno per consumo o vendita. Il procuratore di Rennes ha ricordato che in caso di scoperta di uno di questi pacchetti, qualsiasi persona deve informare immediatamente la polizia. Trasportare questo tipo di prodotto è punibile con 10 anni di reclusione.

I gendarme non escludono, inoltre, che nei prossimi giorni possano approdare altri pacchetti, visto che la loro provenienza rimane ancora sconosciuta. La polizia francese ha avviato già le indagini e gli investigatori, coordinati dalla Procura di Rennes, stanno lavorano per ricostruire l’accaduto ma non c’è ancora nessuna certezza. Al momento, l’ipotesi più plausibile rimane quella di una nave di narcotrafficanti, carica di droga sudamericana, naufragata al largo a causa di una tempesta.