Trovato il cadavere di una donna ad Aosta

Aosta
Aosta

Il cadavere di una giovane donna, sepolto in una fossa, sotto foglie e fango, è stato trovato sull’argine della Dora Baltea, dietro la piscina di Aosta. Per il momento è escluso che possa trattarsi di suicidio.

Aosta, giovane donna trovata morta: era sepolta in una fossa

Il cadavere di una giovane donna è stato trovato ad Aosta, sepolto in una fossa, nascosto da fango e foglie. La donna, che dovrebbe essere una trentenne, anche se saranno necessari nuovi esami per stabilirlo con certezza, è stata trovata morta sull’argine della Dora Baltea, alla periferia della città, dietro la piscina. Secondo le prime informazioni, il cadavere, trovato dopo una segnalazione alla polizia, si trovava in una fossa lunga due metri, larga un metro e profonda 50 centimetri. Era completamente ricoperto di fango e foglie. Vicino al luogo del ritrovamento ci sono i resti di una specie di accampamento. La zona, non lontana dalla pista ciclabile trafficata, presenta tracce della presenza di senzatetto.

Serviranno ulteriori esami

La procura di Aosta disporrà l’autopsia, per stabilire le cause del decesso della donna. Per il momento l’ipotesi del suicidio è stata esclusa, ma la donna potrebbe essere morta per cause naturali. Serviranno ulteriori esami per avere maggiori dettagli, come quello del Dna per accertare l’identità della vittima. Il corpo era in quel luogo da diverso tempo. Gli accertamenti sono affidati alla Squadra Mobile. Sul luogo presente anche la Polizia scientifica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli