Trovato il corpo del 18enne

·2 minuto per la lettura
Henry Amadosun
Henry Amadosun

Henry Amadosun è stato trovato morto nel fiume Brenta. Prima di scomparire aveva scritto agli amici: “Non so se mi rivedrete“. Aveva fatto perdere le sue tracce nella notte di sabato 18 settembre.

Henry trovato morto nel fiume Brenta: aveva lasciato un messaggio agli amici

Henry Amadosun, 18 anni, è scomparso nella notte di sabato 18 settembre. Domenica 19 settembre è stata ritrovata la sua bicicletta. Le forze dell’ordine hanno scandagliato il fiume Brenta, con l’aiuto della protezione civile, della polizia locale, dei vigili del fuoco e di alcuni volontari. Nella giornata di lunedì 20 settembre, poco prima delle 18.30, il suo corpo è stato ritrovato nel fiume. Il giovane si era allontanato dalla sua abitazione di Cadoneghe, lasciando un ultimo messaggio per i suoi amici. “Non me ne vogliate, non so se mi rivedrete ancora. Vi voglio bene per sempre” aveva scritto in una chat su Whatsapp.

Henry trovato morto nel fiume Brenta: il ragazzo

Henry studiava all’Istituto Marconi di Padova. Era nato in Italia, dove i suoi genitori si erano trasferiti da molti anni. Il padre lavora in Germania al momento, mentre la mamma Clara vive a Cadoneghe insieme agli altri due figli. Gli amici di Henry, così come tutte le persone che lo conoscevano, lo descrivano come un ragazzo tranquillo e silenzioso, che non aveva mai dato problemi alla sua famiglia o alla sua scuola. Nessuno sa per quale motivo il ragazzo si sia allontanato di casa senza dire nulla alla sua mamma. Nessuna pista è esclusa, anche se l’ipotesi più probabile è che il giovane abbia compiuto un gesto estremo.

Henry trovato morto nel fiume Brenta: il cordoglio

Marco Schiesaro, il sindaco, ha voluto esprimere il suo cordoglio con un post su Facebook. “Tutto il comune si stringe attorno a mamma Clara e ai familiari di Henry. Era molto amato e conosciuto a Cadoneghe: frequentava l’Istituto tecnico e giocava a calcio nell’Indomita Vigodarzere. Era un cittadino italiano a tutti gli effetti: l’anno scorso aveva ottenuto la cittadinanza. In questi giorni la comunità ha dimostrato il suo affetto alla famiglia tramite i messaggi che sono arrivati anche ai canali del Municipio. Molti si sono offerti per dare una mano nelle ricerche. Come Comune siamo a disposizione della famiglia di Henry per qualunque necessità” ha scritto il primo cittadino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli