Trovato l'accordo sulle concessioni balneari: si attende un nuovo decreto

Concessioni balneari
Concessioni balneari

Nell’ultimo giorno possibile, nella mattinata di oggi, giovedì 26 maggio, è stato trovato l’accordo tra le forze di maggioranza sull’articolo 2 del disegno di legge Concorrenza.

Concessioni balneari, è stato trovato l’accordo tra le forze di maggioranza

La commissione Industria di Palazzo Madama ha dato il via libera al ddl numero 2469 sulla Concorrenza, che già dal prossimo lunedì sarà, quindi, in Aula al Senato. I relatori sono Stefano Collina del Partito democratico e Paolo Ripamonti della Lega. Oggi è stato sciolto il nodo sugli indennizzi da corrispondere ai concessionari che dopo la gara dovessero perdere la propria concessione. Gli stessi indennizzi non sono stati quantificati, quindi servirà un ulteriore decreto.

Accordo sulle concessioni balneari, il commento dei protagonisti

Il viceministro allo Sviluppo economico Gilberto Pichetto Fratin, che si è occupato della riformulazione dell’emendamento e ha mediato con le forze politiche, ha commentato così il trovato accordo: “Si è sciolto questo ultimo nodo sono soddisfatto. Quello dei balneari è uno dei settori di grande sviluppo del Paese che dà opportunità di lavoro, rappresenta il 13% del Pil, è una valvola che abbiamo davanti e che dobbiamo saper cogliere.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli