Trudeau dai Cowessess: vergognoso morire in scuole residenziali

·1 minuto per la lettura
featured 1420526
featured 1420526

Roma, 7 lug. (askanews) – Il primo ministro canadese si è recato nella provincia di Saskatchewan, presso la Nazione dei Cowessess, dopo il ritrovamento di 751 tombe anonime in un ex scuola residenziale indigena. Justin Trudeau ha assistito a una cerimonia in suo onore con danze tradizionali, in occasione della firma di un accordo che trasferisce alla Nazione Cowessess la responsabilità degli aiuti all’infanzia, fin qui garantiti dagli organismi federali.

“É vergognoso che qui in Cowessess e nel paese, i bambini muoiano per colpa della politica delle scuole residenziali. Più tardi oggi andrò sul sito delle tombe anonime per porgere il mio rispetto, per sedermi con molti di voi e ascoltare le storie dei sopravvissuti”.

“Non sono stati tempi facili. Nelle ultime settimane in particolare non sono stati tempi facili qui in Cowessess, non sono stati tempi facili in Saskatchewan e in tutto il Canada. Sono qui e vi prego di prendere parte a questo accordo oggi nella vostra comunità”, ha aggiunto il premier del Saskatchewan Scott Moe.

Ottawa intanto ha nominato (il 6 luglio) la leader Inuit Mary Simon, governatrice generale del Canada, una prima per una rappresentante della comunità nativa, “un passo storico dopo 154 anni”, lo ha definito Trudeau. Ex diplomatica e avvocata per i diritti degli Inuit, a cui appartiene, Simon è la trentesima rappresentante ufficiale della regina Elisabetta II in Canada.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli