Truffa telefonica record: 90enne derubata di 32 milioni di dollari

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Getty Creative
Getty Creative

Una donna di 90 anni, residente in un ricco quartiere di Hong Kong, è stata vittima di una truffa telefonica record. Secondo quanto racconta il South China Morning Post l'anziana sarebbe stata contattata lo scorso luglio da sedicenti funzionari della pubblica sicurezza cinese che le avrebbero fatto credere che la sua identità era stata usata in un grave procedimento penale in corso in Cina.

I truffatori l’avrebbero convinta a pagare una grossa cifra (32 milioni di dollari) in 11 transazioni effettuate tra agosto e gennaio per aiutare gli inquirenti ad accertare il crimine. La 90enne, che ha trasferito l’ingente cifra sui conti correnti dei truffatori, era convinta di poter riavere indietro il proprio denaro alla fine delle indagini.

GUARDA ANCHE: Cashback, attenzione alla truffa sul rimborso

Ad accorgersi del raggiro sarebbe stata la badante dell’anziana che ha avvertito la figlia della donna. La polizia ha arrestato per frode uno studente di 19 anni. Sul suo conto, però, gli agenti avrebbero trovato poco più di un milione di dollari. Le indagini proseguono per individuare gli altri truffatori.

GUARDA ANCHE: Il furbetto della mascherina, ecco come truffava all'esame