Truffe agli anziani, finti operatori telefonici attivano Adsl

truffe agli anziani adsl

Con l’aumentare del numero di truffe ai danni soprattutto degli anziani, si moltiplicano anche le diverse modalità arrivando persino a proporre una finta linea Adsl. L’ultima segnalazione è arrivata dalla provincia di Cagliari alla redazione del quotidiano locale l’Unione Sarda. Nella lettera si racconta una truffa ai danni di un’anziana donna, ultra settantenne e analfabeta. La donna ha iniziato a ricevere telefonate per diversi tipi di offerte telefoniche.

Truffe agli anziani, pericolo Adsl

Tra le tante truffe agli anziani, una in particolare sta attirando l’attenzione degli utenti. Quella delle chiamate agli anziani da parte di finti operatori telefonici, come quella segnalata nella lettera all’Unione Sarda. L’anziana donna in questione avrebbe infatti risposto in modo affermativo ad alcune domande, per la maggior parte anagrafiche, da parte dell’operatore telefonico. Uno di questi “sì” avrebbe però attivato un servizio di Adsl 7 mega, mai richiesto dall’anziana che non saprebbe nemmeno come usufruirne.

La telefonata incriminata risale all’11 maggio 2018 e nel frattempo la donna non avrebbe firmato nessun contratto per l’erogazione del servizio. Nonostante non sia arrivato nemmeno il router per l’attivazione della linea Adsl, le bollette della donna si sarebbero triplicate nell’ultimo anno. La signora avrebbe pagato tutto senza lamentarsi fino all’ottobre del 2019, quando ha deciso di rivolgersi all’associazione dei consumatori per avere delle spiegazioni in merito e per ricevere aiuto nella procedura di disattivazione del servizio.

Dopo tre mesi dalla segnalazione, la Telecom avrebbe accettato di disattivare la linea ma si è rifiutata di restituire un anno di bollette pagate senza ragione e senza poter usufruire del servizio.

Solo qualche giorno prima di questa notizia, un’altra segnalazione ha messo in guardia in particolare gli anziani di Casalbordino, vittime di una truffa da parte di un fruttivendolo. L’uomo, venditore ambulante di frutta e verdura, restituiva il resto ai clienti usando banconote false.