Trump allude alla sconfitta poi si corregge, "non concedo nulla"

·1 minuto per la lettura

AGI - "Ha vinto perché il voto era truccato": il presidente Usa, Donald Trump, in un tweet ha riconosciuto per la prima volta di essere uscito sconfitto dalle urne, ma non ha citato mai Joe Biden e ha ribadito le sue accuse di brogli. E poco dopo, a scanso di equivoci, ha precisato in un altro tweet che non concede la vittoria: "Ha vinto solo per i media delle Fake News. Non concederò nulla. Abbiamo una lunga strada davanti. Questa è stata un'elezione truccata. Noi vinceremo!",

"Tweet controversi"

I due tweet di Trump sono stati segnalati dalla piattaforma di microblogging come "controversi" per le accuse di brogli senza offrire prove. "Nessun osservatore o rappresentante di lista ha avuto accesso allo scrutinio, le schede sono state disegnate da una compagnia privata di proprietà della Sinistra Radicale, Dominion, con una pessima reputazione e attrezzature scadenti che non sono state ritenute all'altezza in Texas, dove ho vinto di molto!", aveva insistito il titolare della Casa Bianca. 

La prima apertura

Una prima apertura a una possibile ammissione della sconfitta da parte del presidente era arrivata venerdì: "Penso che il tempo dirà quale Amministrazione avremo, ma qualunque cosa accada in futuro posso dirvi che questa Amministrazione non imporrà il lockdown", aveva dichiarato dopo che al candidato democratico sono stati assegnati 306 grandi elettori, 36 in più dei 270 necessari per la vittoria.