Trump: Bolton ci avrebbe portati alla Sesta guerra mondiale

A24/Pca

New York, 29 gen. (askanews) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ferocemente attaccato il suo ex consigliere per la Sicurezza nazionale, John Bolton, che lo accusa di aver bloccato gli aiuti militari all'Ucraina per spingerla ad aprire un'indagine sull'ex vicepresidente Joe Biden, questione al centro del processo in Senato contro di lui e finita nel libro che l'ax ambasciatore alle Nazioni Unite sta scrivendo.

Su Twitter, Trump descrive Bolton come "uno che non riusciva a ottenere l'approvazione (in Senato, ndr) per diventare ambasciatore alle Nazioni Unite, anni fa, e che non è riuscito a ottenerla per nient'altro, da allora, che mi ha 'implorato' per un posto che non avesse bisogno dell'approvazione del Senato, che gli ho dato nonostante molto mi dicessero di non farlo, che ha compiuto molti errori di giudizio, che è stato licenziato perché francamente, se gli avessi dato retta, saremmo nella Sesta guerra mondiale, che va via e immediatamente scrive un libro falso e disgustoso. Chi lo farebbe?". (segue)