Trump contro la Cina: "Cambia gli accordi"

webinfo@adnkronos.com

"La Cina cambia sempre gli accordi, ma stavolta abbiamo noi le carte in mano". Donald Trump, con una serie di tweet, lancia un nuovo messaggio alla Cina, mentre a Shanghai va in scena l'ennesimo round di colloqui commerciali tra la delegazione di Pechino e quella di Washington. 

"La Cina sta andando molto male, è il peggior anno degli ultimi 27. Avrebbe dovuto iniziare ad acquistare ora i nostri prodotti agricoli, ma non c'è nessun segnale in tal senso. Questo è il problema con la Cina, semplicemente non arriva al punto", scrive il presidente degli Stati Uniti.  

"La nostra economia negli ultimi 3 anni è diventata molto più grande di quella cinese. Il mio team sta negoziando con loro in questo momento, ma loro cambiano sempre l'accordo alla fine a proprio vantaggio. Dovrebbero probabilmente aspettare le nostre elezioni per vedere se arriva uno dei rigidi democratici come Sleepy Joe", aggiunge riferendosi a Joe Biden. 

"A quel punto potrebbero fare un grande accordo, come negli ultimi 30 anni, e continuare a spolpare gli Stati Uniti, anche più e meglio di prima. Se aspettano, però, il problema è che, se vinco io, otterranno un accordo molto più duro di quello che stiamo negoziando ora... O magari nessun accordo. Abbiamo in mano tutte le carde, i nostri leader in passato non le hanno mai avute", conclude.