Trump:dazi Cina posticipati per timore impatto su shopping... -2-

A24/Pca

New York, 13 ago. (askanews) - In precedenza, l'amministrazione aveva annunciato il rinvio al 15 dicembre dei nuovi dazi del 10% su prodotti cinesi come telefoni cellulari, laptop, console per i videogiochi, schermi per il computer e alcuni capi di abbigliamento e calzature, che sarebbero dovuti entrare in vigore il primo settembre. Il primo agosto, il presidente statunitense Donald Trump aveva annunciato l'imposizione di nuovi dazi del 10% su prodotti cinesi del valore di 300 miliardi di dollari.

Trump ha spiegato che la decisione è stata presa per "aiutare le persone". Il presidente, che ha sempre negato gli effetti negativi dei dazi sui consumatori statunitensi, ha detto: "Lo facciamo per la stagione natalizia, solo perché i dazi potrebbero avere un impatto sui consumatori statunitensi. Finora, praticamente, non c'è stato [alcun impatto], ma li rimandiamo giusto perché potrebbero avere un impatto sulle persone, in modo che non colpiscano lo shopping natalizio".