Trump disse a Mosca di non temere intererenze: Usa fanno lo stesso -2-

Dmo

Roma, 28 set. (askanews) - Tra i presenti alla riunione il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e l'ambasciatore russo Sergey Kisliak. Secondo lo 007 che ha reso nota la conversazione tra Trump e il presidente ucraino Volodimir Zelenski, anche altre conversazioni avute dal presidente con dirigenti stranieri sono state spostate dai registri informatici dove vengono abitualmente archiviate a un registro per informazioni altamente confidenziali.

L'incontro tra Trump, Lavrov e Kisliak del 2017 aveva già suscitato polemiche dopo che era emerso che il presidente Usa aveva condiviso informazioni segretissime su un'operazione contro l'Isis.