Trump e i capelli: "Sono bianchi, si è arreso"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Ma che ha fatto ai capelli?" Donald Trump non ha ancora ammesso la sconfitta nelle elezioni Usa 2020. Alla Casa Bianca, alla prima uscita pubblica dopo giorni di silenzio, il presidente si è però presentato con una novità evidente. La chioma ha cambiato colore in maniera radicale. Dal biondo intenso al grigio-argentato, quasi bianco. E il cambiamento non è ovviamente sfuggito a commentatori più o meno neutrali. I capelli di Trump sono diventati rapidamente argomento di discussione su Twitter e hanno quasi oscurato il tono e i concetti del presidente che, per un attimo ("il tempo dirà quale sarà la prossima amministrazione") ha quasi accennato alla vittoria di Joe Biden.

"Trump è diverso (non solo i capelli). Le parole sono le stesse, la voce è la stessa ma si può percepire la differenza in termini di potere e autorità", l'osservazione di Lewis Goodall, commentatore della Bbc. Meno raffinata, per così dire, la stragrande maggioranza dei messaggo che su Twitter fanno riferimento alla chioma presidenziale. "Trump è così depresso che ha smesso di tingersi i capelli", afferma qualcuno. "Chi si occupava dei capelli di Trump ha già cambiato lavoro", è una delle soluzioni più gettonate. C'è chi cerca riferimenti politici nella novità cromatica: "Trump ha smesso di tingersi i capelli. Che significa?''. Abbondano, poi, i telespettatori che osservano il contrasto tra i capelli e il colorito del volto: "Sembra ancora più arancione".