Trump: fare causa a Google, manipolati milioni di voti... -3-

A24/Pca

New York, 19 ago. (askanews) - In questo caso, forse, fa riferimento alla testimonianza in Congresso del dottor Robert Epstein, psicologo, professore e scrittore, ex direttore di 'Psycology Today'. Nella sua testimonianza davanti alla commissione Giustizia del Senato, si è definito un democratico liberale e un "aperto sostenitore di Hillary Clinton".

Secondo Epstein, alle elezioni del 2016 Google avrebbe generato almeno 2,6 milioni di voti a favore di Clinton, attraverso una manipolazione dei risultati delle ricerche. Secondo lui, nel 2020, società come Google e Facebook, sostenendo lo stesso candidato, potrebbero spostare fino a 15 milioni di voti.