Trump: "Fatti 25 milioni di test per questo abbiamo tanti casi"

webinfo@adnkronos.com

Donald Trump spiega il numero record di casi di positività e di decessi da coronavirus negli Usa con il numero, altrettanto record, di test effettuati. "Facendo più test scopriamo più casi, abbiamo fatto 25 milioni di test, più di ogni altro Paese al mondo", ha detto il presidente parlando con i giornalisti, prima di imbarcarsi sull'Air Force One per recarsi in Arizona. Già in mattinata, con un tweet, Trump aveva toccato l'argomento e con i cronisti è tornato a ripetere che "il motivo per cui ci sono tanti casi è perché ci sono così tanti test". Tuttavia, ha aggiunto, in relazione al numero di casi il livello di mortalità negli Usa è "basso".  

Le parole del presidente giungono mentre Anthony Fauci, il massimo esperto Usa e consulente della Casa Bianca, è atteso al Congresso per un'audizione dedicata all'emergenza coronavirus. Assieme a Fauci testimonieranno anche altri alti funzionari ed esperti.  

Alcuni governatori non sembrano però convinti della spiegazione del presidente, dopo i recenti aumenti di contagi registrati in diversi stati, escludendo che l'aumento dei contagi sia necessariamente legato all'alto numero di test effettuati. Il governatore repubblicano del Texas, Greg Abbott, ha affermato che se i casi continueranno ad aumentare, sarà costretto ad imporre delle misure di lockdown. "IL Covid-19 si sta diffondendo a una velocità inaccettabile in Texas e deve essere contenuto", ha detto Abbott.