Trump: “Italia sta meglio fuori da Ue, con me è più facile negoziare”

Trump Italia Ue

Secondo Trump l’Italia e altri stati europei farebbero bene ad uscire dall’Ue seguendo l’esempio del Regno Unito. La dichiarazione giunge durante un’intervista rilasciata all’emittente britannica Lbc conversando con il leader degli euroscettici inglesi, Nigel Farage.

Trump: Italia fuori da Ue

Per la prima volta il Presidente americano arriva ad ipotizzare l’uscita non solo dall’Euro ma dall’Unione Europea da parte di alcuni paesi che ne fanno parte. Primo fra tutti l’Italia, riesumando quindi la possibilità di Italexit che sembrava ormai essere precipitata nell’oblio.

Questo perché secondo lui l’Europa è governata da persone con cui è difficile negoziare, mentre con lui sarebbe più semplice stringere accordi. Lamenta infatti l’ennesimo rinvio della Brexit con il collega Farage, invitandolo ad allearsi con Johnson in occasione delle elezioni anticipate che si terranno a dicembre. Questo per impedire che Downing Street sia occupata da Corbyn, che metterebbe una pietra sull’ipotesi di uscita dall’Ue. Dopo tre anni dal referendum, Londra è infatti ancora trattenuta dall’Unione Europea, e ciò impedisce loro di stringere un grande accordo commerciale. Cosa che egli vorrebbe fare anche con altri paesi occidentali tra cui il nostro.

Il tema dell’uscita dell’Italia dall’Ue non è mai stato al centro dei colloqui tra Washington e Roma, nemmeno nei recenti incontri che il Tycoon ha avuto con il Premier Conte e con Mattarella. Neanche il ministro degli Esteri Luigi di Maio ne ha mai accennato nei faccia a faccia con Mike Pompeo in occasione della visita di quest’ultimo in Italia.