Trump lancia nuovo social media 'Truth'

·1 minuto per la lettura

Bandito dai tutti i social media dopo l'assalto al Congresso, Donald Trump annuncia il lancio di un proprio social media, chiamato "Truth Social", il social della verità. "Ho creato Truth Social per schierarmi contro la tirannia di Big Tech - ha scritto l'ex presidente in un comunicato, ritornato in questi mesi il mezzo in con cui è stato costretto ad 'esternare' - noi viviamo in un mondo in cui i talebani hanno un'enorme presenza su Twitter, ma il vostro presidente americano preferito è stato silenziato, questo è inaccettabile".

"Sono emozionato all'idea di lanciare la mia prima verità su Truth social molto presto", ha poi aggiunto spiegando che il Trump Media Tecnology Group (Tmtg) è stato "fondato con la missione di dare una voce a tutti". "Tutti mi chiedono perché qualcuno non si erge contro Big Tech? Noi lo faremo presto", ha concluso.

In questi mesi di messa al bando dai social, in particolare da Twitter, che Trump è stata una delle chiavi del suo successo politico, Trump ha spesso parlato dell'idea di lanciare un suo social, dopo il fallimento del tentativo di un blog. Un avvio pilota di Truht, solo "ad inviti", dovrebbe avvenire a novembre, mentre il lancio vero e proprio per il pubblico nel primo trimestre del prossimo anno.

Insieme al lancio del nuovo social, è stato anche annunciata la fusione di Tmtg con la Digital World Acquisition Corp., con l'obiettivo di lanciare un canale televisivo a pagamento per programmi "non woke", cioè a contenuto conservatore e non liberal, sotto la direzione del produttore di reality show, come America's Got Talent", Scott St John.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli