Trump minaccia Guatemala dopo stop negoziati su richiedenti asilo

A24/Pca

New York, 23 lug. (askanews) - Il presidente statunitense, Donald Trump, ha minacciato il Guatemala con dazi e altre misure punitive, dopo lo stallo sui negoziati per un accordo sui richiedenti asilo. "Il Guatemala, che forma le carovane e manda un grande numero di persone, alcune con precedenti penali, negli Stati Uniti, ha deciso di rompere l'accordo che aveva con noi sulla firma del necessario Safe Third Agreement. Eravamo pronti" ha scritto Trump.

Il presidente ha poi scritto che valuterà un non specificato "bando" e l'imposizione di dazi e altre misure punitive. La scorsa settimana, il presidente del Guatemala, Jimmy Morales, ha rinviato la visita alla Casa Bianca per discutere di un accordo sul "safe third country", concetto che prevede che le persone chiedano asilo nel primo Paese sicuro dove mettono piede. E il primo Paese di passaggio per un migrante proveniente da Honduras ed El Salvador e diretto a nord è il Guatemala. (segue)