Trump: Obama non chiamava famiglie caduti. E scoppia la polemica

A24/Pau

New York, 17 ott. (askanews) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è stato fortemente criticato dopo che ha sostenuto, senza alcuna prova, che Barack Obama e altri ex leader americani non avevano telefonato alle famiglie dei militari morti in battaglia. "Smettila di dire queste dannate bugie -- sei il presidente", ha scritto su Twitter l'ex segretario alla Giustizia, Eric Holder. Holder ha aggiunto che ha accompagnato personalmente l'ex presidente Usa Barack Obama alla base americana di Dover, in Delaware, dove arrivano i corpi dei militari morti all'estero. L'ex segretario alla Giustizia sostiene di aver visto Obama "dare conforto personalmente alle famiglie".

Il generale in pensione, Martin Dempsey, ha detto di aver visto sia Obama che l'ex presidente Usa, George Bush, "lavorare senza sosta per servire i caduti e le loro famiglie". Lunedì in una conferenza dal Rose Garden della Casa Bianca, Trump ha detto ai giornalisti di non aver fatto alcun comunicato pubblico per la morte dei quattro militari in Nigeria perché "ho scritto loro personalmente". "Se guardate al presidente Obama e agli altri presidenti, la maggior parte di loro non fanno telefonate a loro, molti di loro non fanno telefonate", ha detto Trump, sostenendo che nei prossimi giorni chiamerà le famiglie dei caduti.

Quando oi giornalisti gli hanno chiesto come facesse a sapere che Obama non telefonava alle famiglie, Trump ha risposto: "Non so se lo ha fatto. Mi hanno detto che non lo faceva spesso. E che molti presidenti non lo facevano. Scrivevano lettere".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità