Trump: "Pelosi persona orribile, Russiagate una str..."

webinfo@adnkronos.com

Donald Trump di nuovo all'attacco di Nancy Pelosi. "E' una persona orribile, voleva l'impeachment da tempo, diceva che pregava per me, ma al contrario", ha detto il presidente degli Stati Uniti in una dichiarazione alla Casa Bianca, durante la quale ha anche definito "una persona malvagia e orribile" Adam Schiff, presidente della commissione Intelligence della Camera.  

Parole forti anche su Mitt Romney, che ha definito "un candidato presidenziale fallito", l'unico senatore repubblicano che ha votato a favore del suo impeachment. Il senatore dell'Utah, che fu sconfitto alle presidenziali da Barack Obama, aveva spiegato ieri di essere profondamente religioso e di voler "rispettare il suo giuramento davanti a Dio di esercitare la giustizia in modo imparziale". "Usa la religione come una stampella - ha detto oggi Trump - ma sapete è un candidato presidenziale fallito, sono cose che capitano quando si fallisce così tanto".  

Nel celebrare la sua assoluzione al processo, il presidente Trump ha ricordato anche di essere uscito indenne dall'inchiesta sul Russiagate. "Prima era stato Russia, Russia, Russia... è stata tutto una str...", ha affermato. Accolto da un lungo applauso dei suoi sostenitori, il presidente americano ha definito "molto ingiusto" l'impeachment. Non solo Trump ha ricevuto una standing ovation, ma ci sono stati forti applausi anche per il team della sua difesa.  

Il processo di impeachment "è stato il male assoluto, corrotto, opera di poliziotti corrotti e bugiardi", ha dichiarato il presidente dopo il voto del Senato che ha bloccato il procedimento avviato dai democratici per le pressioni esercitate dal Presidente sul governo ucraino per l'apertura di una inchiesta su Hunter Biden. "Se non avessi licenziato James Comey, che fra l'altro era un disastro, non sarei di fronte a voi oggi", ha aggiunto, citando il licenziamento del direttore dell'Fbi tre anni fa, uno dei temi del Russiagate, che Trump ora associa al Kievgate