Trump potrebbe leggere in tv la telefonata con Zelensky

Il presidente Donald Trump sta pensando di leggere in diretta tv agli americani la trascrizione della telefonata dello scorso 25 luglio con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky che ha portato il Congresso ad avviare una procedura di impeachment. L'accusa è che l'inquilino della Casa Bianca abbia premuto su Zelensky perché indagasse sugli affari in Ucraina di Hunter Biden, figlio del suo probabile sfidante democratico alle presidenziali, Joe Biden

"Ad un certo punto, mi siederò, forse per un conversazione dal vivo in tv, e leggerò la trascrizione della telefonata perché la gente deve ascoltarla. Quando la leggi è una telefonata corretta", ha dichiarato Trump in un'intervista al Washington Examiner nel giorno in cui la Camera dei Rappresentanti Usa ha approvato la risoluzione che formalizza la procedura dell'inchiesta di impeachment. Il tycoon, che ha definito la mossa "la più grande caccia alle streghe della storia", ha ribadito che non intende collaborare con l'inchiesta dei democratici.

Paragonando poi il suo caso a quello dei predecessori sottoposti alla procedura di impeachment, Trump ha rimarcato di non aver fatto nulla di sbagliato. "Tutti sanno che non ho fatto nulla di male", ha detto. "Bill Clinton ha fatto cose sbagliate. Richard Nixon ha fatto cose sbagliate e non arrivo a (Andrew) Johnson perché è stato prima del mio tempo. Loro hanno sbagliato - ha insistito - ma io non ho fatto nulla di sbagliato"