Trump proibisce l'utilizzo di sette parole nei testi della sanità

(KIKA) – USA – Donald Trump ha proibito alla massima autorità sanitaria statunitense, il Center for Disease Control and Prevention (Cdc), l’uso di sette parole e frasi. Durante una riunione in merito alla stesura del bilancio del prossimo anno, è stato comunicato a una platea di funzionari della sanità e di scienziati che sono stati bandite alcune parole come “vulnerable, entitlement, diversity, transgender, fetus, evidence-based, science-based“, cioè “vulnerabile, diritto, diversità, transessuale, feto, basato sull’evidenza, basato sulla scienza”.

Al posto degli ultimi due ad esempio, l’amministrazione Trump ha consigliato di usare “basato sulla scienza in considerazione degli standard e dei desideri della comunità“, e per ogni termine è stata fornita una traduzione possibile. La platea, secondo il Washington Post, è rimasta sbalordita, ed ha accusato il presidente USA di voler sottomettere la scienza a questioni di opportunità politica e di mettere a rischio la salute pubblica, creando confusione tra la scienza e il dibattito politico.

Donald Trump più volte ha detto di considerare la scienza come una questione di opinione e non come una realtà oggettiva, basata sull’evidenza, a partire dalle considerazioni sul cambiamento climatico.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità