Trump ripristina la pena di morte. Dove e come si muore negli Usa

Negli Stati Uniti, le condanne e le esecuzioni vengono gestite a livello statale e federale (Getty)

di Fabrizio Arnhold

Il boia torna in azione. Dopo 16 anni, riecco la pena di morte. L’amministrazione Trump ripristina le esecuzioni nelle carceri federali. Lo ha annunciato il segretario William Barr, con questo comunicato: “Il dipartimento alla Giustizia applica lo stato di diritto, e noi dobbiamo alle vittime e alle loro famiglie l’esecuzione delle sentenze imposte dal nostro sistema giudiziario”.

LEGGI ANCHE: Lo strano caso del rapper A$AP difeso da Trump contro la giustizia svedese

Le prossime esecuzioni

Tra e dicembre e gennaio, quindi, nel penitenziario di Terre Haute, Indiana, verranno giustiziati cinque condannati, di cui tre bianchi, un nero e un indiano. In Indiana le esecuzioni capitali avvengono attraverso iniezione letale, usando il pentobarbital, che verrà somministrato a Daniel Lewis Lee, colpevole dell’omicidio di una famiglia di tre persone, fra cui una bambina di 8 anni. Lezmond Mitchell sarà condannato a morte per l’omicidio di una donna di 63 anni e la sua nipote di 9; Wesley Ira Purkey, per lo stupro e l’omicidio di una sedicenne; Alfred Bourgeois, per aver torturato e ucciso la propria figlia di 2 anni; Dustin Lee Honken, per l’omicidio di cinque persone, tra cui due giovani ragazze.

GUARDA ANCHE: Donald Trump, il suo percorso dagli esordi alla Casa Bianca

La pena di morte negli Usa

L’ultima esecuzione in una prigione federale risale al 2003, quando fu giustiziato Louis Jones, veterano della Guerra del Golfo, colpevole di aver rapito e ucciso una soldatessa diciannovenne. Le condanne e le esecuzioni vengono gestite a livello statale e federale. A livello statale le pena di morte ha continuato ad essere portata avanti, con oltre 200 esecuzioni in 14 stati dal 2010. Negli ultimi anni, 4 stati hanno abolito la pena capitale, in totale sono 21 gli stati che non la prevedono più. Resta in vigore in 29 stati, dove oltre all’iniezione letale, c’è ancora la sedia elettrica in Virginia, Arkansas, Illinois, Tennessee, Kentucky, Oklahoma, Florida e Carolina del Sud. Nello Utah è tuttora previsto il plotone d’esecuzione. La camera a gas e l’impiccagione anche se formalmente previsti in alcuni stati, sono metodi che non vengono più applicati per eseguire le condanne a morte.