Trump a rischio impeachment, battaglia preelettorale si scatena

Washington, 25 set. (askanews) - Nancy Pelosi, sinora molto cauta sul fronte impeachment, ha annunciato un'inchiesta sul presidente americano Donald Trump, scatenata dai sospetti gettati sul leader della Casa Bianca. Il sospetto è che Trump avrebbe cercato l'aiuto del presidente ucraino Volodomyr Zelensky per gettare discredito sull'ex vicepresidente Joe Biden.

Biden, tra i favoriti nella corsa per la nomination democratica alle presidenziali del 2020, è considerato un pericoloso avversario.

Immediata la levata di scudi dei repubblicani: Kevin Owen McCarthy, capogruppo alla Camera dei Rappresentanti ha contrattaccato pesantemente, così:

"Pelosi è per combinazione la presidente di questa Camera, ma non parla a nome dell'America su tale questione. Non può decidere unilateralmente cosa deve accadere. Hanno cominciato a investigare su questo presidente prima che lo stesso fosse eletto. Hanno votato proprio in questo edificio, su questo stesso piano per tre volte sull'impeachment".

Un chiaro segnale che la corsa elettorale è già in pieno fermento. Lo stesso Trump si è difeso, con la dialettica che gli è propria, dicendo che la telefonata con Zelensky è "perfetta" e che piuttosto la questione da indagare sono i flussi di denaro gestiti dal figlio di Biden.

"Sentite, è semplicemente la continuazione della caccia alle streghe, la peggiore nella storia politica. In economia siamo più forti che mai, la disoccupazione è ai minimi, il numero di afroamericani, asiatici e ispanici ai minimi: le cifre migliori in assoluto".