Trump: Russia ha aperto sue basi a raid Usa contro al Baghdadi

Mos

Roma, 27 ott. (askanews) - La Russia ha contribuito al raid Usa in cui è morto il numero uno dell'Isis Abu Bakr al Baghdadi, aprendo alcune basi. L'ha riferito il presidente Usa Donald Trump confermando in maniera ufficiale la morte del "Califfo" dalla Casa bianca.

"La Russia ha aperto alcune delle sue basi, le abbiamo utilizzate per far atterrare alcuni elicotteri" coinvolti nell'azione, ha precisato Trump. Tuttavia, i russi non erano informati dell'obiettivo della missione. "Se glielo avessimo detto, sarebbero stati contenti, ma non glielo abbiamo detto, abbiamo solo detto che avremmo sorvolato", ha spiegato il leader della Casa bianca. (Segue)