Trump show a Tulsa, il virus diventa 'kung flu'

webinfo@adnkronos.com

Comizio-show a Tulsa per Donald Trump. In Oklahoma per questioni elettorali, il presidente degli Stati Uniti non solo ha definito il coronavirus "kung flu", ma - spiegano i media americani - ha anche lanciato la provocazione dal palco: gli Usa, ha infatti affermato, dovrebbero "rallentare" i test per il Covid-19 per evitare così un aumento dei casi. 

Dichiarazioni che hanno sollevato un polverone, raccontano ancora i media Usa, tanto da costringere la Casa Bianca a intervenire: "Stava chiaramente scherzando per richiamare l'assurda copertura mediatica" della pandemia in corso, ha spiegato alla NBC un alto funzionario.