## Trump sotto accusa, capo intelligence difende... -4-

A24/Pca

New York, 26 set. (askanews) - Giorni prima della telefonata tra Trump e Zelensky, il presidente bloccò 391 milioni di dollari in aiuti militari all'Ucraina; questo fa pensare che possa averlo fatto per fare pressioni su Zelensky e convincerlo a indagare su Biden.

Nel reclamo, il whistleblower ha scritto che "molti funzionari della Casa Bianca con una diretta conoscenza della telefonata mi hanno informato che, dopo uno scambio di cortesie, il presidente ha usato il resto della telefonata per i propri interessi personali". Il presidente "ha cercato di fare pressione sul leader ucraino per agire in modo da aiutare la sua rielezione".

Nello specifico, Trump avrebbe chiesto "di iniziare o continuare un'indagine sulle attività dell'ex vicepresidente Joe Biden e di suo figlio Hunter"; di "parlare o incontrare" il segretario alla Giustizia, William Barr, e il suo avvocato Rudy Giuliani, per una possibile collaborazione alle indagini; infine, avrebbe chiesto di aiutarlo a dimostrare che le attività di hacking contro il partito democratico, che lo hanno favorito nelle elezioni del 2016, non sarebbero partite dalla Russia, come hanno sentenziato le agenzie d'intelligence statunitensi e il rapporto del procuratore speciale Robert Mueller.