Trump tende la mano a DeSantis: "Lo rieleggeremo"

Eva Marie UZCATEGUI / AFP

AGI -  "Dovrò farlo probabilmente di nuovo. Restate sintonizzati". Donald Trump ha di nuovo suggerito che si avvicina il momento in cui annuncerà la sua candidatura alle presidenziali del 2024.

"Nel 2020 - ha detto, parlando a Miami - ho ottenuto più voti che nel 2016, più di qualsiasi presidente in carica nella storia. Ma per rendere il nostro Paese di nuovo glorioso e sicuro dovrò farlo probabilmente di nuovo. Restate sintonizzati". I sostenitori, riuniti a migliaia, hanno accolto il messaggio con un'ovazione.

"Rieleggeremo Marco Rubio e rieleggeremo Ron DeSantis". Sono le prime parole con cui Donald Trump ha cominciato il suo intervento a Miami, in Florida, a sostegno dei candidati repubblicani al Congresso, Rubio, e per la conferma alla carica di governatore, DeSantis.

Il saluto di Trump è un fatto nuovo, considerato il gelo con DeSantis, indicato da molti come suo sfidante alle primarie per le presidenziali del 2024. All'evento presenti tantissime persone, molte indossano la scritta "Trump 2024". L'ex presidente ha parlato della Florida come della sua "casa".

Trump sta rilanciando accuse di possibili brogli alle elezioni di midterm. L'ex presidente, parlando a Miami, ha chiesto di "fare attenzione al conteggio dei voti".

"Milioni e milioni di ispanici hanno abbracciato il nostro movimento". Ha detto Donald Trump.

Subito dopo il tycoon ha chiesto se tra le migliaia di persone presenti al comizio ci fossero ispanici, e la folla gli ha risposto con un boato di "yes". Poi è partito il grido "We love you". "Anch'io - ha risposto Trump - vi amo". "E molti ispanici - ha aggiunto - stanno abbracciando il nostro movimento anche nella matta New York".

Donald Trump ha rievocato un po' i toni del 6 gennaio 2021, dicendo che "servono persone con coraggio e fegato", per "fermare la corruzione" di Washington, parole che hanno richiamato quelle pronunciate al comizio del 6 gennaio prima del drammatico assalto al Congresso da parte dei suoi sostenitori. Il clima a Miami, però, è più festoso. Migliaia di persone invocano Trump e mostrano magliette con scritto "2024", riferimento alle prossime presidenziali.