Trump,testimone:aiuti a Ucraina condizionati a inchiesta su Biden

A24/Pca

New York, 13 nov. (askanews) - L'ambasciatore Bill Taylor ha detto che l'ambasciatore presso l'Unione europea, Gordon Sondland, gli disse che "tutto, nei rapporti tra Stati Uniti e Ucraina, anche gli aiuti per la sicurezza" dipendeva da un annuncio pubblico del presidente ucraino Volodymyr Zelensky sulle indagini contro l'ex vicepresidente Joe Biden. Taylor, che ha ribadito, durante la prima udienza pubblica sul possibile impeachment del presidente Donald Trump, delle accuse già formulate nell'udienza a porte chiuse, ha dichiarato che gli ucraini erano consapevoli dei prerequisiti per avere dei buoni rapporti con Washington.

Taylor ha poi raccontato che un membro del suo staff chiese a Sondland cosa pensasse Trump della situazione in Ucraina, dopo una telefonata tra i due, e che l'ambasciatore rispose che il presidente "era interessato soprattutto alle indagini su Biden, su cui Rudy Giuliani [l'avvocato di Trump, ndr] stava facendo pressioni, più che all'Ucraina". (segue)