Trump: "Turchi e curdi come due bambini, li ho fatti combattere un po'"

webinfo@adnkronos.com

I turchi ed i curdi sono come "due bambini" che hanno necessità di scontrarsi e che devi far "combattere un po'" prima di separare. Così il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, parlando davanti ai suoi sostenitori in Texas è tornato sull'accordo per una tregua di 120 ore in Siria, ottenuta dal vice presidente Mike Pence nel corso di una missione ad Ankara. 

"Non è stato convenzionale quello che ho fatto. A volte devi lasciarli combattere un po'. A volte devi lasciarli combattere come due bambini e poi li separi", ha dichiarato Trump riferendosi a turchi e curdi. "Hanno combattuto per pochi giorni ed è stato parecchio violento", ha proseguito il capo della Casa Bianca, sottolineando che "neanche una goccia di sangue americano" è stata versata. 

Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, oltre 500 persone, tra cui decine di civili, in gran parte curdi, sono morti dall'inizio dell'operazione 'Fonte di pace' lanciata dalla Turchia nel nord-est della Siria la scorsa settimana. Gli stessi attivisti sostengono che gli scontri hanno provocato 300mila sfollati. 

"Non fare il duro", lettera di Trump a Erdogan. E lui si infuria