'Trump vuole la Guardia nazionale contro migranti'. Casa Bianca nega

redazione web
Trump valuta la mobilitazione della Guardia nazionale contro i clandestini

L'amministrazione Trump sta valutando l'ipotesi di mobilitare fino a 100mila membri della Guardia nazionale nell'ambito della stretta contro l'immigrazione irregolare. È quanto riferisce Associated Press, citando come fonte la bozza di un memo scritto dal segretario alla Sicurezza interna John Kelly, che ha ottenuto. Associated Press, che ha rilanciato la notizia sul suo account Twitter, riporta che il documento di 11 pagine ipotizza di autorizzare gli agenti a "esercitare le funzioni di un funzionario dell'imigrazione".

Le misure riguarderebbero 11 Stati: quattro confinanti con il Messico (cioè California, Arizona, New Mexico e Texas) e altri sette vicini a questi quattro (Oregon, Nevada, Utah, Colorado, Oklahoma, Arkansas e Louisiana). Il documento è datato 25 gennaio, proprio come l'ordine esecutivo firmato da Donald Trump per la stretta contro l'immigrazione irregolare, ed è circolato fra lo staff del dipartimento per la Sicurezza interna nelle ultime due settimane.

CASA BIANCA NEGA. Il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, smentisce la notizia riportata da Associated Press sul mobilitare la Guardia nazionale per una stretta sull'immigrazione irregolare. "Non è vero. Anche il dipartimento per la Sicurezza interna conferma che è falso al 100%", ha scritto Spicer su Twitter, ritwittando la notizia di AP. "Non vero. 100% falso", ha aggiunto. 

This is not true. DHS also confirms it is 100% false https://t.co/MFIJci7XaU

— Sean Spicer (@PressSec) 17 febbraio 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità