Trump-Zelensky, Nyt: il whistleblower "è della CIA"

Fth

Roma, 26 set. (askanews) - Il "whistleblower" che ha rivelato la controversa conversazione telefonica tra Donald Trump e il suo omologo ucraino Volodymyr Zelensky apparterrebbe alla CIA, una delle agenzie di intelligence degli Stati Uniti, ed è stato assegnato alla Casa Bianca. Lo rivela oggi il New York Times.

Secondo il quotidiano, che si basa su tre fonti che conoscono la sua identità, sarebbe un uomo che dalla sua rivelazione, il "whistleblower" è tornato alla Central Intelligence Agency.

Il suo rapporto, che risale al 12 agosto e il cui contenuto è stato reso pubblico oggi, suggerisce che è un analista della formazione, conosce in dettaglio la politica degli Stati Uniti per l'Europa e ha una "buona conoscenza" della politica ucraina, aggiunge il NYT.(Segue)