Tsunami in un parco acquatico: almeno 44 feriti

Tsunami in un parco acquatico: almeno 44 feriti

Attimi di paura nel parco acquatico Yulong Shuiyun Water Park in Cina, la piscina che genera piccole onde artificiali è andata in corto circuito creando un cavallone gigantesco. Lo tsunami artificiale nel parco acquatico ha provocato 44 feriti.

Tsunami in un parco acquatico

Il 29 Luglio 2019, nel parco acquatico Yulong Shuiyun Water Park, situato al nord est del territorio cinese, quasi al confine con la Corea, qualcosa è andato storto. Il parco è frequentato da migliaia di locali e turisti. La sua principale attrazione è una piscina in grado di riprodurre l’effetto del mare mosso, ovvero grosse onde per il divertimento dei bagnanti. Un guasto alla macchina però, ha fatto sì che il meccanismo automatico producesse un’onda di dimensioni epiche. Il cavallone ha travolto i bagnanti ferendone 44. Cinque, con fratture multiple, sarebbero tuttora ricoverati in ospedale. L’incidente è stato causato da un calo di corrente che ha danneggiato il sistema elettronico nella centralina che controlla la tsunami pool.

Yulong Shuiyun Water Park

Il parco acquatico Yulong Shuiyun Water Park si trova a Longjing nella provincia di Jilin, nel nord della Cina, quasi al confine con la Corea del Nord. È stato inaugurato nel 2015 ed è subito diventato popolare. Ogni anno conta circa mezzo milione di visitatori. A seguito dell’incidente nella tsunami pool il parco è stato chiuso. Sono ora in corso ulteriori indagini per capire la falla nel sistema meccanico.