“Tulipani di seta nera si chiude con premio e live di Eugenio Bennato

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 giu. (askanews) - Cala il sipario sulla XIV edizione del Festival Internazionale del Film Corto "Tulipani di seta nera", che si chiude stasera con un grande protagonista: Eugenio Bennato, autentico portavoce della cultura musicale napoletana, che riceverà il Premio "Sorriso Diverso Menzione Speciale". Alle 18.30, inoltre, il grande artista partenopeo si esibirà dal vivo sul palco del Cinema Giulio Cesare di Roma, che ha ospitato le quattro giornate della kermesse dedicata a cortometraggi e videoclip a tema sociale.

Presieduto da Diego Righini e realizzato dall'associazione di promozione sociale "Università Cerca Lavoro" su idea di Paola Tassone, direttrice artistica della manifestazione, il Festival promuove infatti il lavoro di autori provenienti dall'Italia e dall'estero che, attraverso le immagini, rappresentano non il semplice racconto di una diversità, ma l'essenza stessa della diversità e della fragilità, delle persone e dei luoghi, valorizzandone i molteplici aspetti ed esprimendoli attraverso l'arte cinematografica, che da sempre ha dato voce alle lotte per l'ecologia e l'emarginazione, con pensieri, opinioni e sentimenti.

Nelle varie sessioni della manifestazione si sono alternati sul palco: il ministro Andrea Orlando, che è intervenuto sui temi caldi del lavoro insieme al presidente INAIL, Franco Bettoni, e al presidente Anmil, Zoello Forni; Alfonso Pecoraro Scanio, intervenuto su transizione ecologica e tutela ambientale; il direttore del DAP Bernardo Petralia; artisti quali Dolcenera, Bungaro, Ludovico Fremont, Rossella Izzo, Grazia Di Michele (direttore artistico della sezione #Socialclip), Elena Ballerini - che condurrà con Pino Insegno il Gala televisivo di fine manifestazione - i registi Giulio Base e Mimmo Calopresti (direttore artistico della sezione Documentari), Francesca Rettondini, Saverio Deodato e il maestro Vince Tempera; Carlotta Esmeralda, che si è aggiudicata la statuetta per il "Miglior Montaggio" ai David di Donatello. E ancora, i direttori Giovanni Parapini (Rai per il Sociale), Luca Milano (Rai Ragazzi) e Lorenzo Mucci (Centro Produzione Rai Salario), che hanno voluto testimoniare come la prima Azienda televisiva italiana stia investendo su giovani, sociale e nuove tecnologie.

Tra i partners istituzionali e culturali che si sono distinti per il loro impegno concreto a favore della manifestazione, il Ministero della Cultura, il Ministero della Transizione Ecologica, la Regione Lazio, Rai Cinema Channel e Rai per il Sociale, Roma Lazio Film Commission, ANAC, AMNIL, ASVIS, ENIT, ENS, INAIL e Fondazione UNIVERDE.

Come di consueto, sarà possibile seguire l'evento in diretta dai canali social del Festival: www.tulipanidisetanera.it