A Tullio De Piscopo il Leone d’oro di San Marco alla Carriera

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 17 giu. (askanews) - Il comitato dell'Ordine del Leone d'oro di Venezia ha deciso di assegnare il Leone d'oro di San Marco alla carriera al grande batterista Tullio De Piscopo, un riconoscimento - nell'ambito del Gran Premio Internazionale di Venezia, che dal 1947 premia le arti, l'imprenditoria e le persone che si sono distinte e hanno contribuito alla crescita dell'Italia - che segna una tappa importante nella carriera dell'artista. Lo riferisce il suo ufficio stampa.

La premiazione si terrà venerdì 24 giugno 2022 alle 10.30 presso il Palazzo della Regione Veneto. Nel pomeriggio alle 16 l'artista sarà in Piazza San Marco, dove l'orchestra 121 Saint Mark Band del Caffè Quadri renderà omaggio al bandleader e autore di "Andamento Lento" (1988) con l'esecuzione di un brano preso dal suo vasto repertorio musicale.

A lungo batterista di Pino Daniele, cantautore e percussionista a tutto campo, De Piscopo ha contribuito a esportare nel mondo l'intensità e la vivacità dei suoni "napoletani" grazie alle sue sonorità jazz e blues, dense di venature africane e latine. Musicista di calibro e jazzista d'eccezione, vanta prestigiose collaborazioni, grandi successi come cantante e autore, infinite partecipazioni televisive. La capacità di empatia con il pubblico, l'approccio caldo con lo strumento, e la sua generosità sul palco, rendono Tullio De Piscopo molto amato dal pubblico, che lo segue nelle sue coinvolgenti performance. Sulla scena artistica dal 1974, ha anche pubblicato un libro: "Tempo! La mia vita" (Hoepli).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli