Tumore polmoni, nuovo biomarcatore per candidati immunoterapria -3-

red/rus

Roma, 23 dic. (askanews) - "Da questo studio possiamo concludere che non soltanto i dati derivanti dall'analisi del tessuto tumorale ma anche i dati clinici, biochimici, molecolari ed epidemiologici possono essere utili nel personalizzare il trattamento dei pazienti" dichiara Roberto Ferrara, medico oncologo e PhD fellow presso l'unità di Immunologia Molecolare INT. Infine, spiega la dottoressa Prelaj: "Nel prossimo futuro saranno sviluppati score generati dalla combinazione di più parametri oppure modelli più complessi che prevedono l'integrazione di tutta questa mole di dati con l'utilizzo di software come l'Intelligenza artificiale, che porteranno ad una vera individualizzazione delle scelte terapeutiche".