Tumori: anziani curati male, nasce Osservatorio per abolire discriminazioni

Roma, 27 giu. (Adnkronos Salute) - Gli anziani vengono curati peggio rispetto agli altri perché troppo spesso considerati pazienti di serie B. Quando un 70enne viene colpito da tumore arriva alla diagnosi troppo tardi, con la conseguenza che sopravvive molto meno, talvolta solo pochi mesi, rispetto agli adulti di mezza eta'. Per rispondere ai bisogni di questi malati e per garantire loro assistenza e cure adeguate nasce l'Osservatorio Oncogeriatrico, presentato oggi a Roma.

"Una delle finalità principali dell'Osservatorio - spiega Francesco Cognetti, direttore del Dipartimento di Oncologia medica al Regina Elena di Roma, che presiede la nuova struttura insieme a Marco Trabucchi, presidente dell'Associazione italiana di psicogeriatria (Aip) - e' abolire le discriminazioni che questi malati devono affrontare entro 5 anni. Vogliamo migliorare la collaborazione tra le due specialità interessate, integrando le metodologie della Geriatria con quelle più tradizionali dell'Oncologia per la realizzazione di programmi di diagnosi e cura". L'obiettivo dell'Osservatorio, dunque, è migliorare i percorsi diagnostici, terapeutici e assistenziali per il paziente oncologico anziano, valorizzando le risorse disponibili e contenendo gli sprechi.

"Nel periodo di crisi economica che stiamo attraversando – aggiunge Antonio Tomassini, presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato - diventa prioritario individuare strumenti concreti che sappiano coniugare l'appropriatezza delle cure e la riduzione dei costi. L'Osservatorio porterà benefici concreti ai pazienti anziani e alle loro famiglie con un miglior coordinamento delle prestazioni sanitarie destinate a questi malati e individuando percorsi assistenziali dedicati". Il maggior numero dei circa 420.000 nuovi casi di cancro ogni anno - pari al 50% del totale - viene diagnosticato negli over 70. "Deve essere superata - ribadisce Trabucchi - l'attuale preoccupante mancanza di dialogo tra le due discipline implicate nella cura, Oncologia e Geriatria. Nel board dell'Osservatorio sono rappresentate entrambe le specialità, perché la condivisione delle conoscenze è fondamentale, a esclusivo vantaggio del paziente".

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno