Tumori: composto nei broccoli promettente contro leucemia pediatrica

Roma, 17 dic. (Adnkronos Salute) - Una forma concentrata di un composto chiamato sulforafano, presente nei broccoli e in altre verdure crucifere, ha dimostrato di ridurre il numero di cellule della leucemia linfoblastica acuta in studi condotti in laboratorio. E' quanto emerge da una ricerca del Baylor College of Medicine, pubblicata su 'Plos One'. "La leucemia linfoblastica acuta è un tipo di tumore dei globuli bianchi comune nei bambini", spiega Daniel Lacorazza, assistente professore di patologia e immunologia. "C'è un tasso di cura di circa l'80%, ma alcuni bambini non rispondono al trattamento. In questi casi, abbiamo bisogno di alternative".

Lacorazza e i suoi colleghi si sono focalizzati sul sulforafano purificato: studi precedenti hanno dimostrato che le persone che seguono una dieta ricca di crucifere hanno un minor rischio di alcuni tipi di cancro. Per capire come il composto agisce sulla leucemia linfoblastica acuta, i ricercatori guidati da Koramit Suppipat, autore principale dello studio (condotto mentre lavorava presso i Texas Children's Cancer and Hematology Centers), hanno incubato linee cellulari umane con leucemia e linfoblasti da pazienti pediatrici con il composto. Le cellule tumorali sono morte, mentre quelle sane non hanno subito alcun effetto. Anche gli studi condotti su modelli murini hanno mostrato risultati simili. Ulteriori indagini saranno necessarie, ma i ricercatori ritengono che questo composto potrebbe un giorno essere usato come trattamento in combinazione con le terapie attuali contro la leucemia linfoblastica acuta.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno