Tumori, Corradini (Sie): ok Aifa terapia Car-T grande passo per Italia -2-

Cro/Mpd

Roma, 7 ago. (askanews) - "SIE è impegnata da mesi nell'approfondimento dei temi legati alla terapia con le CAR-T - aggiunge Corradini - tanto che nel mese di giugno ha promosso il primo workshop nazionale su questo argomento, radunando esperti italiani e stranieri. SIE continuerà la sua attività di preparazione e crescita culturale, affinché i centri ematologici nazionali siano pronti per poter erogare questo trattamento in sicurezza ai pazienti che ne avranno bisogno".

"Come società scientifica abbiamo lavorato con AIFA su questo tema e ne siamo molto soddisfatti - ricorda il Presidente SIE - voglio sottolineare che la selezione appropriata dei pazienti per questo tipo di terapia sarà un punto di grande importanza per tre motivi: perché aumenta la percentuale di risposta della malattia a questo trattamento; perché ne riduce le tossicità gravi; e perché garantisce un uso appropriato delle risorse di un farmaco costoso. Pertanto - conclude - i cittadini devono sapere che la risposta a queste terapie si ottiene solo in una percentuale di pazienti e può anche non avvenire. È una terapia importante che risolve in alcuni casi una situazione di malattia incurabile ma, purtroppo, non in tutti. La ricerca in questo campo continua con grande rapidità e noi speriamo che in un futuro non lontano anche chi oggi non risponde a queste terapie possa venir curato".