Tunisia, candidato a presidenza Karoui resta in carcere

Coa

Roma, 19 set. (askanews) - L'imprenditore Nabil Karoui, detenuto in carcere e in lizza per il secondo turno delle elezioni presidenziali in Tunisia, non sarà rilasciato: lo hanno riferito i suoi avvocati. "Il giudice si è rifiutato di decidere, dichiarandosi non competente", ha detto Kamel Ben Messoud, che martedì ha presentato una richiesta di rilascio al giudice istruttore. "Faremo appello", ha aggiunto il legale.

Karoui, perseguito dal 2017 per riciclaggio di denaro ed evasione fiscale, è stato arrestato il 23 agosto. La data del suo arresto, 10 giorni prima dell'inizio della campagna, aveva sollevato dubbi sulla strumentalizzazione della giustizia da parte della politica.

Il giudice istruttore ha deciso a luglio di congelare le proprietà di Karoui e di suo fratello Ghazi, nonché di vietare loro di lasciare il paese.