Tunisia: hacker salafiti attaccano sito leader en-Nahda Ghannouchi

Tunisi, 17 apr. - (Adnkronos/Aki) - Un gruppo di hacker di stampo salafita ha attaccato il sito Web ufficiale del leader del partito islamico tunsino en-Nahda, Rashid Ghannouchi. Secondo quanto riporta il quotidiano arabo 'al-Quds al-Arabi', gli hacker hanno scritto sulla 'Home Page' del leader del partito di governo: "Noi non siamo del gruppo Anonymous, abbiamo fatto questo per aiutare la nazione islamica". Gli hacker accusano l'anziano leader di essere "un ipocrita" e il suo partito di essere composto da "commercianti della religione". Hanno poi aggiunto di aver attaccato il suo sito "non per distruggerlo, ma per lanciare un segnale a Ghannouchi". Nelle scorse settimane i militanti salafiti hanno duramente criticato en-Nahda chiedendo che la sharia islamica venga indicata nella Costituzione come fonte di tutte le leggi. Intanto, sempre ieri, il gruppo 'Anonymous Tunisie' ha annunciato tramite la tv 'Attounisia' di avere ''rubato'' dalle memorie telematiche di computer in uso a esponenti del partito islamico al governo "email, indirizzi elettronici, copie di scambi di messaggi e fatture" e di volerle presto divulgare al pubblico.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno